Attendere prego...

Archivio News

12/03/2019     Letture: 671

 Ci sono cose che al diving facciamo sempre, ripetitive, ma che hanno una importanza fondamentale. Il fatto di ripeterle sempre le fa sembrare ovvie ma non ci lasciamo trarre in inganno e continuiamo a ripeterle.
Mi riferisco alle procedure standard di gestione del diving e delle immersioni. Controlliamo sempre la pressione delle bombole, facciamo sempre il briefing, indichiamo sempre le tecniche di entrata ed uscita dall'acqua, le procedure di emergenza, i segnali convenzionali, c'è sempre il kit di pronto soccorso ed il kit ossigeno a bordo....... e tante altre cose dalle più alle meno importanti.
Oltre al necessario per una normale e corretta gestione del diving, da sempre facciamo qualcosa in più, dedicato all'ambiente. Da anni è risaputo ed evidente che tanti non hanno il dovuto rispetto per l'ambiente, non mi riferisco all'inquinamento industriale al riscaldamento globale al gas serra problematiche mondiali sulle quali l'azione delle masse ha sicuramente un effetto importante ma che all'individuo singolo che opera un comportamento virtuoso offre un feed-back scarso se non nullo sul breve tempo, mi riferisco a qualcosa di più immediato, di tangibile di evidente purtoppo nella nostra quotidianeità, da sempre raccogliamo rifiuti in mare.
E' una piccola azione che ci fa sentire meglio come fa sentire meglio chiunque abbia a cuore le sorti del mare, della natura, dell'ambiente che ci circonda.
La sensibilità alle problematiche dell'inquinamento in generale e della plastica in particolare ha avuto fortunatamente una ampia diffusione e specialmente tra i subacquei molti hanno sviluppato questa sensibilità. A bordo di entrambi i gommoni c'è una cesta per depositare i rifiuti raccolti e se durante le immersioni notiamo qualcosa di ingombrante o il cui recupero al momento non è possibile ai fini della sicurezza dei subacquei o perchè richiederebbe troppo tempo pianifichiamo nel breve un immersione senza clienti per il recupero dell'oggetto ( rete da pesca, batteria o bicicletta che sia ).
Per fortuna il mare è forte ma una mano non guasta mai!